Un Australiano a Roma

AustraliaDopo l’articolo di ieri, dove ho raccontato il mio incontro di questa estate con Adam, autore del blog australiano Crafty Ramblings, ecco oggi un secondo post dedicato al mondo della birra artigianale Australiana, questa volta con una breve intervista ad Adam.

Se volte leggere l'intervista in lingua originale la potete trovare qui
If you want read the english version of the interview, you can find it here

 

Ciao Adam, prima di iniziare a parlare di birra, vogliamo sapere qualcosa su di te. Quanti anni hai, qual è il tuo lavoro e di dove sei?
Ho 30 anni e lavoro da 2 anni come project manager a Melbourne nella regione Victoria, però sono originario di Hobart in Tasmania.
Ho lasciato l'Australia a fine Giugno, al fine di viaggiare per 12 mesi attraverso l'Europa e il Sud America.

OK, dopo una piccola presentazione, dicci com’è nata la tua passione per la birra artigianale e che cosa ti ha spinto ad aprire un blog su viaggi e birra artigianale?
Credo che la mia passione per la birra artigianale sia nata senza che me ne rendessi conto. Ho lasciato la Tasmania quando ho finito l'università e mi sono trasferito a Londra per lavorare e viaggiare in giro per l'Europa. Ogni volta che programmavo un viaggio, una delle prime cose che mettevo in programma era cercare piccole fabbriche di birra locali, al fine di provare più stili e tipologie differenti.
All'inizio di quest'anno, mentre stavo programmando il mio viaggio, mi venne in mente l'idea di scrivere di tutte queste esperienze, e raccontare dei luoghi visitati e delle varie birre provate.

Attualmente, in Australia, la birra artigianale è una piccola o grande realtà?
Direi che l'industria della birra artigianale in Australia è cresciuta a un ritmo rapido nel corso degli ultimi anni e da quello che posso vedere, si sta ingrandendo sempre di più'. Allo sviluppo della birra artigianale in Australia hanno contribuito eventi come Good Beer Week, che si tiene a Melburne e altri eventi minori in tutto il paese.
Penso che sia fantastico che la gente in Australia stia finalmente iniziando a capire che la maggior parte della birra prodotta dalle società più grandi in realtà non è birra di qualità, con un conseguente aumento di una richiesta di birra artigianale sul mercato.

Quanti birrifici artigianali ci sono oggi in Australia?
Più o meno posso dire che ci sono poco più di 100 birrifici artigianali al momento in Australia, di cui circa una cinquantina nella regione Victoria.

Da quale stile prendono maggiormente ispirazione i produttori di birra artigianale australiani? Stili inglesi, belgi, tedeschi ecc.
Per essere onesti, a oggi, è possibile trovare praticamente qualsiasi stile in Australia, però prima di partire nel mese di Giugno, ho notato l'incrementarsi di IPA (incluse Doubble IPA e Black IPA) e Porters. Negli ultimi anno si sono viste ottime Pale Ale in stile americano prodotte in Australia.

In Italia, molti birrifici producono le loro birre con ingredienti tipici della zona, come spezie, frutta, grano o alle erbe aromatiche. E' la stessa situazione in Australia?
Sinceramente non ho incontrato molte birre australiane che hanno intrapreso questa strada, anche se è possibile trovare occasionalmente alcune Weissbier prodotte con ingredienti.

Quale stile di birra preferiscono gli appassionati di birra artigianale in Australia?
Lo stile più apprezzato dagli amanti di birra artigianale in Australia sono senza dubbio le Ales, poiché si possono trovare facilmente ottime IPA, American Pale Ales e Amber Ales prodotte da birrifici locali.

Alcuni birrifici australiani che ci puoi consigliare?
Alcuni dei miei preferiti nella zona Victoria sono il Kooinda Brewery, il Mornington Peninsula Brewery e la Brewhouse Holgate, mentre nella zona della Tasmania mi piacciono particolarmente Van Diemen Brewing, Seven Sheds e Moo Brew

In Italia, a differenza di qualche anno fa, è possibile trovare ristoranti, pub, bar con birra artigianale e con una buona carta delle birre. Che cosa prevedi per il futuro in Australia?
Anche in Australia sta succedendo la stessa cosa. Negli ultimi 6/12 mesi un paio di nuovi locali che trattano birra artigianale hanno aperto a Hobart e Melbourne, e si sono aggiunti a già un solido numero bar, ristoranti e beershop.

Confrontando il mondo della birra artigianale in Italia, con la realtà di altri paesi, cosa ci puoi dire in proposito?
Sono stato davvero molto sorpreso, durante la mia visita, di come la birra artigianale è presente a Roma con locali specializzati e tanti beershop. Lo stupore deriva probabilmente dal fatto che l'Italia spesso viene vista solo come uno stato dove trovare grandi vini e personalmente non avevo mai avuto modo di provare birre italiane.
Mi piacerebbe tornare in Italia per un 'tour della birra artigianale', visto che sembra che ci siano molte ottimi birrifici artigianali che vale la pena visitare, l'unico problema è che bisognerebbe avere un intero anno a disposizione per vederli tutti!

Alcune birre che hai avuto modo di provare in Italia?
La prime due birre che ho provato sono state la  My Antonia e la Reale di Birra del Borgo . Ho anche provato la Too Late di Brewfist  tardi e la D'uvaBeer di LoverBeer.
La sera successiva ho provato la 2 di Picche, una black IPA prodotta dal Birrifico Menaresta e Marco Valeriani e infine la Zona Cesarini di Toccalmatto, una Pacific India Pale Ale.

Ok Adam, grazie di aver risposto alle nostre domande.
Ci vediamo presto in Italia?
Dipende da ciò che succederà dopo il Sud America, ma spero sia il più presto possibile!




Simone Reggi

Add comment

     


Security code
Refresh

Articoli più Letti

Loading feeds...

 

Video Gallery

 

          Facebook Twitter GooglePlus
          YouTube Instagram Rss

Calendar

February 2019
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Next Eevents

We have 27 guests and no members online

Sponsor

galluzzi

 

 

 

 

 

 

FoutItalianFriends

 

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand