Beere e Casa Veccia

Immagine1Ieri sera, in concomitanza del terzo giorno della settimana della birra artigianale ho deciso di prendere due piccioni con una fava (che è sempre meglio di due fave) e ho colto l’occasione per andare a mangiare da Beere, un ristorante in zona Cipro, e in più assaggiare le birre di un birrificio emergente di cui già avevo letto qualcosa su alcuni forum, ovvero Ivan Borsato - Casa Veccia.Per la settimana della birra artigianale Beere propone ai suoi ospiti un menù, composto da antipasto, secondo e dolce abbinati a tre birre del birrificio Casa Veccia; ma vediamo nel dettaglio il menù e soprattutto le birre.Come inizio, hanno servito un antipasto di manzo marinato agli agrumi abbinato alla Formenton.Il manzo era molto delicato, ma la marinatura mi è sembrata troppo dolciastra; non sono un amante 2012-02-15 22.36.15 Smalldell’agrodolce quindi non ho apprezzato pienamente l’antipasto, anche se era comunque un piatto di livello. La birra abbinata al manzo, come detto prima,  è stata la Formenton, una birra che il birraio Ivan definisce a metà strada tra una Blanch e una Weissbier; una birra dal colore dorato carico, opalescente, con una schiuma fine e mediamente persistente. Al naso troviamo i profumi classici delle weiss, quindi banana, lievito, crosta di pane e alcuni profumi strettamente legati alle blanch, come buccia di arancia e frutta fresca. Assaggiandola la birra è ben bilanciata, e ritroviamo nei sapori la maggior parte dei profumi che abbiamo in precedenza percepito più un qualcosina di acidulo; una birra fresca e dissetante, perfetta secondo me in abbinamenti con affettati poco saporiti, infatti, il marinato del manzo copriva un po’ la birra. Nel complesso una ottima birra che può accaparrarsi sia gli amanti delle birre di frumento tedesche che delle birre di frumento belghe.2012-02-15 22.59.27 SmallA seguire, abbiamo chiesto allo chef un assaggino di primo fuori menù, e ci ha consigliato dei ravioli ripieni di guancia con chips di carciofi.Che dire, i ravioli mi hanno lasciato veramente senza parola. Deliziosi.Il tenero della pasta dei ravioli, il gusto saporito della guancia che li riempiva, il condimento dei ravioli e infine le foglie di carciofo croccanti hanno dato vita a un piatto da 10 e lode. Complimenti allo chef !Ovviamente gli abbinamenti si sono un po’ sfalsati ma la birra assaggiata con i ravioli, che era prevista per il secondo non ci stava malissimo.La birra in questione è la Calibro-5, una ale belga dal colore dorato e schiuma fine e poco persistente. E’ prodotta con un solo malto (fattore che apprezzo molto) e regala profumi erbacei e delicati. Una birra fresca di bassa gradazione alcolica che però non ho apprezzato appieno, a causa purtroppo, di un leggero odore di zolfo, che ogni volta che il bicchiere veniva portato al naso spuntava fuori rovinando l’esperienza degustativa. Una birra con una buona base comunque, che riassaggerò volentieri prossimamente.2012-02-15 23.27.32 SmallDopo il primo eccezionale mi sarei aspettato qualcosa di un “tono minore” invece la bravura dello chef di Beere si è fatta nuovamente sentire; Il maialino da latte su mousse di sedano di Verona e puntarelle laccato alla birra era squisito. Cotto al punto giusto, tenero nella parte più carnosa e croccante nella cotenna, sapientemente abbinato alle puntarelle, che con l’amaro, sgrassavano il sapore deciso del maialino, che ogni volta che incontrava la mousse di sedano diventava qualcosa di ancor più eccezionale, dando chiaro segno della voglia dello chef di voler giocare con “due o più sapori” nello stesso piatto, come anche aveva fatto per i ravioli e i carciofi, e il manzo e gli agrumi. Ancora complimenti allo chef!La birra abbinata al maialino, è stata la Dazio, secondo me la birra migliore della gamma proposta dal birraio Ivan Borsato. Una american pale ale in pieno stile, perfetta da abbinare a carni rosse e saporite come il maialino.La birra si presenta ambrato chiaro, con una bella schiuma bianca, fine e molto persistente, che rimane abbondante nel bicchiere anche dopo diversi minuti. In linea con lo stile americano, al naso i profumi dei luppoli Cascade e Amarillo la fanno da padroni facendoci scoprire note di agrumi e frutta gialla. Portando la Dazio in bocca viene percepito subito un eccesso di frizzantezza che rallenta un po’ la scoperta degli altri sapori, come un delicato sapore di miele che si alterna con un retrogusto amaro e persistente dato dai luppoli; amaro che comunque rimane piacevole e che invoglia a portare nuovamente il bicchiere alla bocca. Una ottima birra, mediamente alcolica,  amara e profumata al punto giusto che potrebbe unire, con il suo amaro non troppo invasivo,  gli amanti del luppoli e chi invece ha paura ad avvicinarvisi. Questa volta complimenti al birraio.La cena  è terminata con una Varietà di 4 dolci al cioccolato, dando la conferma finale dell’eccezionale cucina che si può trovare in questo ristorante.In conclusione posso dire che Beere è sicuramente un locale da provare, sia per l’ambiente semplice ma nello stesso tempo accattivante, sia per la gentilezza e la disponibilità dello staff, sia per le squisitezze con cui il bravissimo chef Vito vi saprà coccolare. In più al locale potrete trovare una vasta gamma di birra artigianale italiana, in bottiglia e alla spina.Per quanto riguarda le birre di Ivan  Borsato – casa Veccia invece posso dire che per essere un birrificio giovane è partito con il piede giusto, anche se sono sicuro con il passare del tempo, saprà affinare ancora di più le sue creazioni e renderle prive di difetti.2012-02-16 00.27.28 SmallSimone Reggi

Add comment

     


Security code
Refresh

Articoli più Letti

Loading feeds...

 

Video Gallery

 

          Facebook Twitter GooglePlus
          YouTube Instagram Rss

Calendar

December 2018
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Next Eevents

We have 40 guests and no members online

Sponsor

galluzzi

 

 

 

 

 

 

FoutItalianFriends

 

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand