Birre dal Basso 2016 - Quando la Birra Spinge da Sotto

 
birre dal basso
 
Lo scorso anno avevo sentito molto parlare di Birre dal Basso, “questo strano festival” in un’insolita location a Roma, con birrifici e beer firm emergenti, caratterizzato da un clima molto rilassato, dove l’unica protagonista, era la birra. Quella vera e senza fronzoli.
Così quest’anno avevo messo in programma di andare alla manifestazione, e vi posso dire tranquillamente che è un festival cui vale la pena partecipare, non tanto per la qualità delle birre, ma per rendersi conto di ciò che si muove al di fuori dei grandi festival, dei birrifici importanti, dei grandi birrai e delle birre da medaglie d’oro, che a volte, lasciatemelo dire, stancano un po’, e perdono il fascino dell’artigianalità che avevano un tempo.
Iniziamo con il dire che Birre dal Basso è un festival dedicato alla birra, senza scopo di lucro. Tutti gli incassi dell’evento sono impiegati in progetti sociali, o comunque legati alla birra o alla struttura che ospita il festival, cioè L’Acrobax, ex cinodromo romano, oggi centro sociale.
All’ingresso, con 5 € ti viene consegnato l’ormai immancabile bicchiere dell’evento e la lista delle birre presenti al festival, divise per birrificio.  Una volta dentro si ha la possibilità di avere un assaggio gratuito per ogni birra (circa 10 cl), se poi si vuole prendere un bicchiere pieno, il costo è di tre gettoni (3 €).
Per me, che sono un patito di assaggi la situazione è praticamente idilliaca, circa cinquanta birre, tutte da assaggiare, senza spendere nulla. Quanto di più perfetto per avere un’idea sui vari birrifici, beer firm e home brewers vari.
Se volete sapere quali birre e birrifici erano presenti al festival vi rimando direttamente al sito web dell’evento https://birredalbasso.wordpress.com/microbirrifici.
Personalmente ho preferito evitare, o comunque dedicare poco tempo e pochi assaggi a realtà che già conoscevo, o che comunque sono già abbastanza affermate nel panorama brassicolo (come Math, Vale la Pena, B94 e altri), per spendere invece più tempo facendo due chiacchiere con birrifici emergenti. Anche se ovviamente, non tutte le bevute sono state gradevolissime.
Uno dei birrifici che ho più apprezzato è stato il Birrificio Vesuvio, un birrificio vero e proprio di Torre del Greco (Napoli). Molto buone sia la loro BACA, una Blond Ale che la NAPA, un’APA. Da sistemare invece la God Save The Pils, un pils un po’ scarica al naso. Dalla piacevole chiacchierata che ho fatto con il birraio, mi sono sembrati competenti e non un birrificio allo sbando (come altri presenti al festival), spero quindi di ritrovarli presto in qualche altro evento.
Quasi del tutto revisionata invece la Golden Ale di La Comune, la One Love, molto più agrumata e con un taglio più secco rispetto a quando l’avevo assaggiata lo scorso anno al Festival Beer. In più Manuel, uno dei fondatori del birrificio, mi ha confermato che stanno producendo birre presso un nuovo stabilimento e il team del birrificio si è notevolmente ingrandito, inserendo altre figure.
A seguire, discreta la Red Kiss, una Irish Red Ale prodotta da Agrilab. Morbida e con un amaro delicato. Agrilab per ora produce solo due birre, e nasce come una azienda agricola che produce olio, frutta e verdura e che da qualche anno si è impegnata nella produzione di birra.
Presso lo stand di Gedeone ho assaggiato invece una buona Bock, la 7 e Mezzo d’Amblè, invece non posso dire lo stesso per la Gede Noir, una stout molto blanda.
 
20160416 190547

Ottima la Oyster Stout del Birrificio La Dama, un birrificio di Roma che conosco veramente poco. Oltre ad avere un look molto particolare e accattivamente per logo e grafiche, i ragazzi del birrificio si presentano prearati e disponibili a raccontarti le loro birre. Spero di assaggiare qualche altra loro produzione in futuro.
Abbastanza anonime le birre del marchigiano Birrifirma, ma meritano una nota i nomi delle loro produzioni che potete trovare sul loro sito https://birrifirma.com/birre-2/
Nello stand del Birrozzificio ho assaggiato invece una buonissima ale al pepe, un po’ sbilanciata sul pepe, ma molto molto interessante. Se i ragazzi riescono ad aggiustare l’equilibrio tra malti e spezie secondo me esce fuori una ottima birra.
Buona la Be Hempy di Fermenti Sociali, una California Common, mentre troppo poco "winter" la Winterbeer di Okorei, la Ultra, che forse non ho apprezzato appieno, essendo una birra prettamente invernale.
Buona base anche per la Cream Ale di Schiumarell, che però metteva troppo l’accento sui malti. Da quanto ho capito Schiumarell fa parte di una serie di progetti incentrati sul sociale, che fanno tutti capo a Làbas, un collettivo politico con base a Bologna.
Il Birrificio Taranto invece mi ha fatto assaggiare una buonissima brown ale, molto dolce, con sentori di caramello e malto e con una puntina di affumicato, infatti, viene descritta da birrificio stesso come una Smoked Scotch Brown Ale.
 
birredalbasso
 
Per concludere posso dire che Birre dal Basso è un festival inconsueto e interessante, dove buone birre si alternano con produzioni decisamente scarse, ma che mi ha permesso di sbirciare tra il movimento brassicolo underground, con l'augurio, per alcuni birrifici presenti a Birre dal Basso, di vederli presto tra i partecipanti di qualche festival di prima categoria.
 
Cheers!
 
Simone Reggi
 

Add comment

     


Security code
Refresh

Articoli più Letti

Loading feeds...

 

Video Gallery

 

          Facebook Twitter GooglePlus
          YouTube Instagram Rss

Calendario Eventi

Novembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Prossimi Eventi

Abbiamo 29 visitatori e nessun utente online

Sponsor

galluzzi

 

 

 

FoutItalianFriends

 

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul tasto APPROVO acconsenti all’uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Per saperne di piu'

Approvo
La presente Cookie Policy è relativa al sito www.beertravels.net  (“Sito”) gestito dalla Associazione Culturale BeerTravels
 
I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.
Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.
Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.
 
Cookies tecnici
I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.
Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.
 
Tipologie di cookies utilizzati
 
Cookies di prima parte:
I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.
 
Cookies di terzi:
I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.
 
Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre BeerTravels utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. BeerTravels non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; BeerTravels a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di BeerTravels si applica solo al Sito come sopra definito.
Cookies persistenti:
I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

Cookies essenziali: 
Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.
Cookies funzionali:
Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.
Cookies di condivisone sui Social Network:
Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.
 
Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.
 
1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza BeerTravels
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza BeerTravels
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza BeerTravels
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)
 
Come modificare le impostazioni sui cookies
La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; -Safari; - Windows Phone; - Blackberry.
 
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da BeerTravels.